fbpx

Centro Innovet - Vezzoni per lo studio delle zoppie del cane

logo Centro Zoppie Innovet - Vezzoni

In Italia il primo centro specializzato per lo studio dell'andatura del cane

Evidenziare zoppie e anomalie di carico e postura, anche poco evidenti all’osservazione visiva, e capirne la gravità nel modo più oggettivo possibile: questi i presupposti da cui è nato il “Centro Innovet-Vezzoni per lo studio delle zoppie del cane”.

Situato a Cremona, presso la “Clinica Veterinaria Vezzoni”, Il Centro è attivo dal 2015 e dispone di personale specializzato e di tecnologie all’avanguardia. Fiore all’occhiello del Centro è un treadmill (tapis roulant) di marca inglese (FitFurLife) dotato di un particolare tappeto sensibile (force plate) collegato a un computer e a una videocamera. Il tappeto è in grado di rilevare una miriade di dati relativi ai carichi e ai tempi con cui l’animale appoggia le zampe durante il movimento eseguito sia al passo che al trotto. I dati vengono inviati in tempo reale a un particolare software installato sul computer e appositamente sviluppato per il cane (Gait4Dogs) da un’azienda americana impegnata da anni nello studio del movimento degli atleti. Il software integra rapidamente tutti i dati di misurazione dei carichi a terra su ciascuna zampa, della durata di ciascun carico e dell’ampiezza dei movimenti articolari, restituendo un punteggio percentuale integrato per ogni appoggio (GLS, GAIT4Dog® Lameness Score) indicativo anche del più piccolo difetto o asimmetria di andatura.

Validato per rilevare il movimento di cani compresi tra i 3 e i 60 kg e valutarne le differenze tra soggetti sani e affetti da malattie ortopediche, il treadmill rappresenta un aiuto sostanziale per la diagnosi ortopedica precoce. Associato alla visita clinica specialistica, consente di mettere in risalto anche anomalie di carico impercettibili all’occhio umano e zoppie di scarsa gravità. A tutto vantaggio della tempestiva pianificazione di trattamenti preventivi, utili a intercettare le malattie articolari del cane ancor prima che si sia sviluppata un’artrosi molto dolorosa.